Energie rinnovabili

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Energie rinnovabili

Messaggio Da Marcello.DeVita il Dom Dic 26, 2010 11:51 am

Ma calcoli il costo dell'uranio? Che è destinato a salire visto che le risorse di uranio stanno diminuendo.
avatar
Marcello.DeVita
Admin

Messaggi : 2672
Data d'iscrizione : 23.04.10
Età : 37
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente http://www.nuovademocraziaeuropea.eu

Tornare in alto Andare in basso

Re: Energie rinnovabili

Messaggio Da fabiomor92 il Dom Dic 26, 2010 11:55 am

ok... pur sapendo che il discorso sulle energie è pressoché infinito e gento molto più qualificata di noi... non ci capisce niente, proverò ad intraprenderlo con te:
La fissione è solo la rampa di lancio verso la Fusione nucleare e, dato che tale fonte di energia è utilizzata dalle stelle che stanno là da un tot di tempo e ancora non si spengono, credo sia efficace.
L'unico problema della fusione è che richiede DEUTERIO e TRIZIO, isotopi dell'idrogeno RARISSIMI in natura ma prodotti come scarto dalla FISSIONE...
avatar
fabiomor92

Messaggi : 7
Data d'iscrizione : 26.08.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Energie rinnovabili

Messaggio Da Marcello.DeVita il Dom Dic 26, 2010 12:02 pm

Si questo è vero infatti l'obiettivo di NDE è portare avanti un programma che abbia basi scientifiche accertate da esperti ma che allo stesso tempo sia comprensibili a tutti.

Cmq l'obiettivo ultimo deve essere combinare maggiore sicurezza per la salute e minor (almeno non aumento) delle spese di energie per le famiglie italiane.

Concludo inserendo un dato importante l'uranio a libbra costava nel 2001 7$ oggi 2010 costa 135$ e per futuro questo prezzo è in salita.

avatar
Marcello.DeVita
Admin

Messaggi : 2672
Data d'iscrizione : 23.04.10
Età : 37
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente http://www.nuovademocraziaeuropea.eu

Tornare in alto Andare in basso

Re: Energie rinnovabili

Messaggio Da Ospite il Dom Dic 26, 2010 12:14 pm

@Fabiomor a parte che il discorso sull'energia si è sviluppato in maniera molto più ampia nella sezine soci che qui che siamo nella sezione ospiti, visto che sei socio per intervenire su tale argomento ti consiglio di intervenire nella sezione CD o nella sezione soci.

In secondo luogo le riunioni si sono tenute spesso e principalmente online, sul terreno fin'ora di riunioni nazionali (esclusa quella del 26 giugno 2010) non se ne sono mai tenute se non al livello di riunioni locali, quindi non vedo il problema che ti avrebbe impedito di parteciparvi.

in terzo luogo "Vi prego di ragionare un attimo oltre che ripetere a pappagallo ciò che vedete scritto su un forum da un fannullone sparastronzate!" ribadisco quanto detto da Marcello, poi vorrei capire chi è il fannulllone sparastronzate che noi seguiremmo pedissequamente... visto che noi non seguiamo proprio nessuno se non le proposte fatte dei soci che vengono valutate e quindi inserite nel programma (e fin'ora il programma completo base sull'energia di NDE non è ancora stato compilato se non quelle due o tre cose base, ' i punti fermi' da cui NDE non si muove, come il no alla fissione nucleare per la produzione di energia nucleare) se valide sotto il punto di vista tecnico/economico/scientifico.

Inoltre il solare non è detto che occupi spazio agricolo o boschivo, occupa spazio se si fanno le centrali a terra, se si usano tetti o costruzioni no o altro terreno non usato per usi agricoli e boschivo, per non parlare dell'uranio il cui costo non sta solo aumentando, ma si sta aprendo un vero e proprio discorso di riserve... con la fusione nucleare (calda o fredda che sia) se ne potrà riparlare (anzi personalmente sono molto a favore nell'investire nella ricerca di queste due), ma per ora il nucleare, anzi le centrali nucleari, è una scelta (anche geopolitica) completamente fallimentare che non ci metterebbe al riparo dalle forniture estere, si sostituirebbe il petrolio (che comuqnue è materia abbastanza diffusa sul globo) con l'uranio (materiale che viene estratto in poche parti del mondo) ... da un certo punto di vista aumenterebbe ancora di più la nostra dipendenza geopolitica dall'estero... comunque ribadisco il discorso è meglio continuarlo più agevolmente dov'è stato condotto in maniera più approfondita con anche dati e analisi economiche.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

archimede/fabio pareto

Messaggio Da archimede/fabio pareto il Dom Dic 26, 2010 5:01 pm

il costo della costruzione delle centrali elettronucleari è notevole e fa superare persino la convenienza.oltretutto il problema del costo dell uranio giustamente sollevato da marcello,il problema delle scorie da stoccare,che purtroppo durano millenni sempre radioattive,inquinando falde acquifere e non solo.il problema della radiazione latente entro i 20 chilometri dalla centrale,dimostrato scientificamente essere causa di malattie gravi,vedi la francia,che oltretutto si è scoperto aver nascosto le scorie nei cementi,nella sabbie,nei terreni.......mentre l elettrolisi di semplice acqua per produrre HHO gassoso altamente combustibile,non solo costa pochissimo,ma non è pericolosa e neppure inquinante,dato che dopo la combustione si forma solo vapore acqueo.....per elettrolizzare ogni litro d acqua servono 700 volts,400 watts,o,5 ampere e 350 khz variabili a scendere per modulare la reazione.

archimede/fabio pareto

Messaggi : 222
Data d'iscrizione : 10.05.10
Età : 55
Località : albenga

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

VIVA IL NUCLEARE

Messaggio Da GaetanoC il Gio Gen 27, 2011 3:57 pm

purtroppo nella nostra democrazia dittatoriale non esisterà mai il valore dell'energia rinnovabile per il bene della collettività. Esisteranno i pali eolici che non importa a nulla quanta energia producono ma quanto ci si guadagna montandone uno, due , tre....
Esisteranno i pannelli fotovoltaici che anche per questi, poco importa quanta energia producano l'importante che mi garantiscano un benestare di 2000 o 3000€ al mese per i prossimi vent'anni grazie al contributo.
Il nucleare poi è la fine del mondo (nel vero senso della parola) per creare una centrale nucleare ci vogliono tanti di quei €uri che non possiamo neache immaginare. E non parliamo delle altre centrali di raffreddamento dell'uranio impoverito che anche queste poi sono una bella fregatura...ecco cosa è il nucleare, sperpero del denaro pubblico per vantaggiarne qualcuno.
Dicono che bisogna che ci siamo le fonti sicure come il petrolio o il nucleare proprio perchè sono sicure che producano energia (non è possibile lasciare intere popolazioni senza energia perché è nuvoloso o perché non ci sia un filo di vento) quindi VIVA IL NUCLEARE!
Questa è l'Italia ma non per questo siamo italiani.

GaetanoC
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

diminuire l'utilizzo del fossile non eliminarlo

Messaggio Da Ospite il Gio Mar 10, 2011 5:34 pm

ormai in libia e in russia abbiamo fatto dei grandi investimenti per i fossili,dove non riusciamo con le fonti rinnovabili comunque si continua con il fossile che ci auguriamo di utilizzarlo solo nei casi che tu ai citato

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Energie rinnovabili

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum