Giuliano Pisapia: Un lupo travestito d’agnello

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Giuliano Pisapia: Un lupo travestito d’agnello

Messaggio Da Marcello.DeVita il Mar Mag 24, 2011 9:08 pm

Ebbene sì! Quando si sbaglia occorre riconoscerlo. E quello di Letizia Moratti nei confronti di Giuliano Pisapia è né più né meno che un errore. Accusare un proprio concorrente alla carica di sindaco di essere stato condannato per furto, quando il medesimo è stato invece assolto con formula piena (per non aver commesso il fatto) è un errore. Ma, fatta questa ineludibile premessa, occorre andare un po’ più in profondità.
Il fatto di cui venne prima incriminato e poi assolto Giuliano Pisapia, riguardava la partecipazione ad un azione di tipo terroristico, un sequestro di persona per motivi politici. Quel che conta è il dato politico. Un uomo politico che in gioventù ha molto “amoreggiato” con ambienti terroristici o para terroristici è in grado di governare efficacemente la seconda città più importante d’Italia (secondo molti la più importante)? E’ sufficiente l’oblio del trascorrere del tempo ad emendare le colpe e gli errori commessi?

Chi è oggi e chi è stato Giuliano Pisapia?

E’ il Giuliano Pisapia, già deputato di spicco di Rifondazione Comunista, che nel 1997 Presidente Della Commissione Giustizia della Camera incontra i detenuti di Opera e propone alla camera l’indulto per gli ex terroristi e più risarcimento alle vittime.

E’ il Giuliano Pisapia che negli anni Ottanta è l’avvocato di Robert Venetucci, l’uomo della mafia americana condannato all’ergastolo con Michele Sindona come mandante dell’omicidio di Giorgio Ambrosoli, liquidatore del Banco Ambrosiano.

LA CORTE D’ APPELLO CONFERMA L’ ERGASTOLO PER VENETUCCI
Repubblica — 06 marzo 1987 pagina 16 sezione: CRONACA MILANO

Robert Venetucci se ne sta in piedi dentro la gabbia dimesso e impenetrabile come sempre. Capisce poco l’ italiano, e niente del tutto l’italiano giudiziario della sentenza che il presidente della Corte d’ Assise d’ Appello sta leggendo. E’ uno dei suoi avvocati, Giuliano Pisapia, a comunicargli scuotendo la testa che anche questa volta è andata male. Ergastolo, ha confermato il processo d’appello, per l’omicidio di Giorgio Ambrosoli. [...]

E’ il Giuliano Pisapia che negli anni Novanta difende Arnaldo Forlani nell’ambito del processo sulla cosiddetta maxi-tangente Enimont.

E’ il Giuliano Pisapia che nell’ottobre del 2010 (cioè a pochi mesi dalla sua ascesa a Milano), al processo contro la “Marlane Marzotto” di Praia a Mare (80 operai morti, per ora), Pisapia difende Pietro Marzotto e gli altri 13 imputati (di strage e disastro ambientale) insieme a Prìncipi del Foro come Niccolò Ghedini (deputato del PDL), Piero Giarda e Pietro Calvi, quest’ultimo senatore e responsabile giustizia del Pd, ora eletto dal Parlamento alla Corte Costituzionale. Nel processo, celebrato a “soli” dieci anni dallo svolgimento dei fatti, l’avvocato Pisapia punta ad una giusta prescrizione dei reati per tutti gli imputati. I parenti degli operai morti di cancro, giustamente, non sono d’accordo.

Quando capirete che chi va avanti con single PD o PDL o meglio la vera sigla PD(L) non può essere l’alternativa, non può essere nuovo, non può essere onesto, non può essere competente e soprattutto non può essere libero!!

Mi rivolgo a quei tanti iscritti di Nuova Democrazia Europea che in tante pagine Facebook e Twitter sostengono Pisapia ma che vi siete iscritti a fare a NDE ma prima di aderire a qualsiasi cosa non leggete il manifesto e/o lo statuto?

Svegliatevi NON ESISTE ALTERNATIVA NELLA VECCHIA POLITICA, VOI SIETE L’ALTERNATIVA INSIEME POSSIAMO COSTRUIRE L’ITALIA DEL FUTURO!!

E prima di votare informatevi un po’ non ci vuole poi così tanto pensate che se scrivete su Google Pisapia ter appare il suggerimento Pisapisa terrorismo perfino un computer è più attento.

NON SIATE PECORE PREDA DI LUPI TRAVESTITI D’AGNELLO!!

Marcello De Vita
Presidente dell’unica vera alternativa politica Nuova Democrazia Europea
avatar
Marcello.DeVita
Admin

Messaggi : 2672
Data d'iscrizione : 23.04.10
Età : 37
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente http://www.nuovademocraziaeuropea.eu

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giuliano Pisapia: Un lupo travestito d’agnello

Messaggio Da Ospite il Mar Mag 24, 2011 10:46 pm

In questo caso non sono per niente d'accordo con questo tuo scritto.

In effetti sui trascorsi di Pisapia come attività politica giovanile non sò nulla, però giudicare un avvocato dai casi che ha difeso non mi sembra molto illuminante, il compito di un avvocato è difendere il suo assistito indipendentemente o meno che poi venga o meno condannato (anche perchè questo si può sapere al più con il senno di poi), anche perchè se no si intacca uno dei principi cardini che è quello del principio di difesa dell'imputato.

Secondo me hai completamente sbagliato approccio, la critica doveva essere più sostanziale sulle sue politiche e su ciò che rappresenta come esponente della sua coalizione (cosa che hai fatto in maniera estremamente breve e comunque credo senza cogliere nel segno ed in maniera non sostanziale, le ipotesi di amnistia sono giunte anche da ambienti più 'insospettabili' negli anni ad esempio), che sui suoi trascorsi veri o presunti o sulla sua attività di avvocato.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Giuliano Pisapia: Un lupo travestito d’agnello

Messaggio Da Marcello.DeVita il Mer Mag 25, 2011 5:46 am

Non si diventa avvocato di Robert Venetucci, di Arnaldo Forlani e Pietro Marzotto per caso. Il mio pensiero può essere interpretato come un "pensar male" ma a pensar male spesso ci si azzecca. In fin dei conti ho scritto di fatti realmente accaduti di cui la gente è meglio che sappia l'esistenza saranno poi loro a giudicare, nella parte finale ho messo un mio pensiero che può essere condiviso o meno. Potrei sbagliarmi su Pisapia come potrei sbagliarmi su De Magistris, se sia o meno un alternativa per Napoli, ma bisogna anticipare, giudicare, pensare e supporre per aver in futuro (prossimo) consenso o meno.
avatar
Marcello.DeVita
Admin

Messaggi : 2672
Data d'iscrizione : 23.04.10
Età : 37
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente http://www.nuovademocraziaeuropea.eu

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giuliano Pisapia: Un lupo travestito d’agnello

Messaggio Da Ospite il Mer Mag 25, 2011 10:37 am

Marcello.DeVita ha scritto:Non si diventa avvocato di Robert Venetucci, di Arnaldo Forlani e Pietro Marzotto per caso. Il mio pensiero può essere interpretato come un "pensar male" ma a pensar male spesso ci si azzecca.

In questo caso al più può voler dire che è un buon avvocato e quindi piuttosto ricercato...

Secondo me la critica doveva essere più politica: su De Magistris hai citato fatti (anche con specifica rilevanza politica) ed in quanto tali incontrovertibili, qui con Pisapia invece hai adombrato cose partendo sì da fatti, ma rimangono comunque supposizioni le tue, come vedi sopra partendo dagli stessi fatti io te ne ho dato una visione completamente diversa, ma non per questo meno realistica ^^


Per esempio se vogliamo parlare di politica di Pisapia è opinabile il fatto che lo si voglia (non dico che lo voglia, ma per lo meno che terzi lo vogliano) rappresentare come nuovo, quando invece rappresenta una parte politica che nuova non è e lui stesso non si può di certo dire il nuovo che avanza (e non ne faccio una questione di età anagrafica, ci mancherebbe)

Sono opinabili anche molte delle sue proposte attuali che ci sono nel programma, vuoi per la loro utopia e quindi irrealizzabilità vuoi per altro.



Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Giuliano Pisapia: Un lupo travestito d’agnello

Messaggio Da Marcello.DeVita il Mer Mag 25, 2011 11:48 am

"Sono opinabili anche molte delle sue proposte attuali che ci sono nel programma"

Bene inseriscine qualcuna se vuoi
avatar
Marcello.DeVita
Admin

Messaggi : 2672
Data d'iscrizione : 23.04.10
Età : 37
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente http://www.nuovademocraziaeuropea.eu

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giuliano Pisapia: Un lupo travestito d’agnello

Messaggio Da Ospite il Mer Mag 25, 2011 2:03 pm

Beh, inanzitutto ci sono un sacco di dichiarazioni di buone intenzioni a cui nessuno direbbe mai di no, per non parlare di un programma che al 99% è una serie di ovvietà, tantè che dopo le prime 10/12 pagine diventa quasi sfiaccante da leggere.

Poi ci sono delle proposte che non si capisce proprio come verrebbero attuate, non parlo dei finanziamenti o cose simili, ma non si capisce propria cosa si voglia fare, se non proprio di cosa si sta parlando:
Esempi:

Bilancio di genere (p.7)
Banca dei Saperi Femminili (p.7)
Proposta 5 (pag.9)
Punto 5 (p.11) (viene detta una cosa che sarebbe stata comunque così, non è una questione di indirizzo politico sicuramente)
Alcune incoerenze interne al riguardo dell'uso degli edifici pubblici inutilizzati.

E tante altre che non sto qua a scrivere, ma ci sono dei veri e propri non sense nel programma.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Giuliano Pisapia: Un lupo travestito d’agnello

Messaggio Da Marcello.DeVita il Mer Mag 25, 2011 2:26 pm

Per quanto riguarda fatti di rilevanza politica:

Giuliano Pisapia accettò da Clemente Mastella (all'epoca Ministro della Giustizia..e chi se lo dimentica) l’incarico di presidente della commissione Giustizia della Camera, incarico che svolse, fra l’altro, formulando una «riforma della Giustizia» che ottenne il plauso di Silvio Berlusconi.
 È noto infatti che Pisapia sostiene da tempo la necessità della separazione delle carriere fra pubblico ministero e giudici (cfr. dichiarazioni all’Ansa del 16 luglio 2006 e del 23 agosto 2010), una proposta prevista, per inciso, dal «piano di rinascita» del piduista Licio Gelli, ripresa da Bettino Craxi e oggi cavallo di battaglia del governo del nostro premier Berlusconi.

Nello stesso anno, il 30 luglio, dichiara all’Ansa di essere «favorevole all’indulto» deciso dal Senato con il disegno di legge n. 241/2006.
Allo stesso modo e con l’identico spirito, dà il proprio «civico» e «impegnato» contributo al colpo di spugna giudiziario che salverà dalle galere tangentisti, corrotti, corruttori e concussi; nonché gli accusati di reati finanziari, societari, tributari, fiscali e contro la pubblica amministrazione, come ad esempio i «furbetti del quartierino», i protagonisti della tangentopoli bancaria, come Fazio, Consorte, Tanzi, Tonna e Cragnotti, che hanno rovinato migliaia di piccoli risparmiatori con i fallimenti Cirio e Parmalat. E i padroni accusati di sfruttamento del «lavoro nero», di reati contro i lavoratori, di violazione del dgs 626 per la tutela della salute e per la sicurezza sul posto di lavoro.
avatar
Marcello.DeVita
Admin

Messaggi : 2672
Data d'iscrizione : 23.04.10
Età : 37
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente http://www.nuovademocraziaeuropea.eu

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giuliano Pisapia: Un lupo travestito d’agnello

Messaggio Da Ospite il Mer Giu 15, 2011 11:03 am

http://informarexresistere.fr/2011/06/15/milano-tabacci-assessore-al-bilancio-dov%E2%80%99e-la-novita/

Tabacci assessore al bilancio, ecco il cambiamento di Milano... e poi mi lamento della mia città...

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Giuliano Pisapia: Un lupo travestito d’agnello

Messaggio Da Marcello.DeVita il Mer Giu 15, 2011 11:28 am

Comincia l'appropriazione indebita..

Metto in risalto quello che ha scritto l'autore di questo articolo:

No, mi dispiace, ma se Tabacci fosse stato annunciato prima delle elezioni come possibile assessore, Pisapia i voti di noi giovani non li avrebbe presi. E la Moratti sarebbe ancora sindaco di Milano. Proprio in virtù di quelle speranze che sta deludendo da subito, proprio in virtù di quella voglia di partecipazione, di quell’entusiasmo genuino senza secondi fini, Pisapia dovrebbe fare un passo indietro e proporre nomi che siano in discontinuità forte con il passato. Non Tabacci, che, ripeto, è una persona perbene, ma non rappresenta il rinnovamento che noi tutti ci aspettavamo dal primo sindaco di Sinistra dopo 18 anni di malgoverno della Destra.

Perché non si obbligano le liste candidate che prima delle elezioni pubblichino quelle che saranno le nomine più importanti, così la finiamo con questa farsa! (Una cosa che NDE potrebbe fare nelle proprie liste)

Stanno uscendo le prima beche dell' alternativa Pisapia e questo è solo l'inizio... Ricordo che Tabacci non è nè del PD e nè di SEL ma di Unione di Centro (API) e che prima era nel PDL..ci siamo capiti?
avatar
Marcello.DeVita
Admin

Messaggi : 2672
Data d'iscrizione : 23.04.10
Età : 37
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente http://www.nuovademocraziaeuropea.eu

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giuliano Pisapia: Un lupo travestito d’agnello

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum