Creare il Ministero per l'integrazione razziale

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Creare il Ministero per l'integrazione razziale

Messaggio Da Ospite il Sab Mag 14, 2011 10:07 am

I Governi continuamente creano nuovi Ministeri e poi li riducono fingendo di inseguire una efficienza dei costi amministrativi. Ecco un vero importante Ministero che occorrerebbe creare: il MINISTERO per L’ INTEGRAZIONE RAZZIALE e bisognerebbe affidarlo ad un extra-comunitario. Bisognerebbe poi stampare un manuale per l’integrazione nel nostro paese in ciascuna delle lingue nazionali e distribuirlo gratuitamente presso Consolati ed Ambasciate. Il principale consiglio per l’integrazione è quello di rinunciare ad una quota delle proprie radici culturali per adottare massimamente abitudini, costumi e tradizioni del paese prescelto per vivere. E’una cosa che può non piacere tuttavia occorre scegliere se essere in pieno se stessi pagando il prezzo di apparire diverso e generare paura e diffidenza oppure assomigliare il più possibile ad un italiano: parlare italiano, vestirsi come noi, pensare come noi, apparire come un italiano. Nelle nazioni con una più antica consuetudine di integrazione razziale (come l’Inghilterra per via del Commonwealth) gli extracomunitari si fondono con le popolazioni apparendo del tutto naturali e giustificati nel contesto. Dunque apparire è più importante che essere? Nessuno può obbligare una persona a venire a patti con la propria identità, bisogna mettere sul piatto della bilancia il desiderio di integrarsi e di essere accettati che purtroppo richiede un compromesso fra ciò che si è e ciò che si vorrebbe essere


Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Creare il Ministero per l'integrazione razziale

Messaggio Da monique il Lun Ago 15, 2011 5:47 pm

ministero del integrazione razziale????????? quanto tempo si guarderano le persone solo dal punto di vista della razza non si arriverà mai a una vera integrazione come quella del Inglitera!Bisogna guardare le PERSONE,desiderare conoscerle e non guardarle solo da lontano con timore,considerarle come "gli altri"...non sono poi cosi diverse oltre la loro provenienza,straniero non vuol dire cattivo, l'immigrazione è una realtà e se gestita bene puo aiutare a disegnare un futuro migliore per tutti noi,italiani di nascita o italiani per scelta.
Da immigrata vi posso asigurare che di certo non manca il desiderio di integrarsi, scegliendo di vivere in questo paese impari a conoscerlo ed amarlo e alla fine di considerarlo tuo,l'identita di una persona non significa solo appartenenza di nascita o di razza.Io sono un'immigrata che vive questo paese,dalla politica alla cultura e all pensiero di un futuro migliore insieme.....mi manca "il modo" per contribuire anch'io a questo futuro per leggi mancanti o leggi essistenti controproducenti per tutti...

monique

Messaggi : 10
Data d'iscrizione : 14.08.11
Età : 40
Località : Chieti

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Creare il Ministero per l'integrazione razziale

Messaggio Da Dario De Vita (iRad) il Lun Ago 15, 2011 6:13 pm

Sono d'accordo con Monique per quanto riguarda l'intitolazione. Non si dovrebbe creare una separazione già partendo dall'etimologia per far perdere quella distanza che c'è tra gli "autoctoni" e chi arriva da fuori e vuol vivere nel nostro paese. Per cui attenzione già dall'inizio!

Poi entrerei nel merito della questione: un ministero costa e quindi, come spesa, va ben pensata. Ne approfitto per la presenza di Monique per chiederle se secondo lei il lavoro delle ambasciate e dell'ufficio immigrazione abbia bisogno di una coordinazione nazionale data da un eventuale ministero o se se ne debba occupare più approfonditamente il già esistente Ministero degli affari esteri. Tu che ne pensi? E qual'è la tua esperienza come immigrata regolare?
avatar
Dario De Vita (iRad)

Messaggi : 797
Data d'iscrizione : 27.04.10
Età : 33
Località : Napoli

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Creare il Ministero per l'integrazione razziale

Messaggio Da Ospite il Lun Ago 15, 2011 6:44 pm

Sta proposta me l'ero persa. Già solo a partire dal nome non mi piace, il concetto di razza è un concetto avulso dalla realtà. Ma poi anche entrando nel merito e cercando di chiudere un occhio sulla terminologia usata non ne vedo l'utilità in quanto non si tratta che di replicare attività e funzioni già facenti capo a svariati ministeri (da quello dell'Interno a quello delle pari opportunità ad esempio) ed enti (comuni in primis), e questo non per disorganizzazione, ma perchè attività correlate e connaturate agli stessi enti e ministeri, quindi creare un ministero apposito (chiamiamolo per l'immigrazione) non farebbe altro che creare inutili duplicazioni e sprechi, senza apportare alcun vantaggio.

Non posso che quotare gli interventi di Monique e Dario.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Creare il Ministero per l'integrazione razziale

Messaggio Da Marcello.DeVita il Lun Ago 15, 2011 7:48 pm

Infatti ad Albert Einstein quando gli chiesero a che razza appartenesse lui rispose "Appartengo alla razza umana" quindi sono d'accordo con Umberto
avatar
Marcello.DeVita
Admin

Messaggi : 2672
Data d'iscrizione : 23.04.10
Età : 37
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente http://www.nuovademocraziaeuropea.eu

Tornare in alto Andare in basso

Re: Creare il Ministero per l'integrazione razziale

Messaggio Da monique il Ven Ago 19, 2011 11:42 am

Salve a tutti... pur troppo la mia esperienza non e tanto diversa dalle altre ho messo quattro anni per diventare regolare e di certo non mi hanno aiutato a farlo né le leggi né meno la società,sono stata fortunata con l'entrata del mio paese in Europa.La legge sull’ immigrazione italiana è fatta male,incentiva l'irregolarità,lo sfruttamento , il lavoro nero sottopagato e l'evasione fiscale. Gli immigrati non regolari oltre a essere costretti a fare una vita al di fuori della legge sono sfruttati e non pagano le tasse portando a una discesa qualitativa ed economica del lavoro in generale,al contrario un immigrato regolare paga le tasse ma s'imbatte in altri problemi come il ricongiungimento famigliare e la cittadinanza che di certo non incentivano l'integrazione. Gli immigrati hanno famiglie fuori dall'Italia ,una gran parte dei soldi che guadagnano escono dal Italia per la cura dei figli e genitori, pochissimi comprano le case non avendo la motivazione della famiglia vicina. Se uno ha i figli qui li manda a scuola e spende per il mantenimento di essi,i genitori di un immigrato che sta qui insieme a lui sono persone anziane che hanno le stesse spese e consumi dei anziani italiani quindi i soldi non escono fuori ma rimarrebbero QUI,lo stesso per la casa che ha le sue spese e tasse......
...... Mi scuso con voi per l'italiano scritto un po' sbagliato e spero di essermi spiegata bene.


Ultima modifica di monique il Ven Ago 19, 2011 4:34 pm, modificato 2 volte

monique

Messaggi : 10
Data d'iscrizione : 14.08.11
Età : 40
Località : Chieti

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Creare il Ministero per l'integrazione razziale

Messaggio Da monique il Ven Ago 19, 2011 11:48 am

....per quanto riguarda le questure con le leggi e le risorse che hanno fanno anche troppo bene il loro lavoro e i consulati per quanto ne sappia sono sogetti all ordinamento di ogni paese che rappresentano

monique

Messaggi : 10
Data d'iscrizione : 14.08.11
Età : 40
Località : Chieti

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Creare il Ministero per l'integrazione razziale

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum