C'era una volta l'anticorruzione

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

C'era una volta l'anticorruzione

Messaggio Da Ospite il Mer Mar 16, 2011 10:45 am

http://leffemeride.blogspot.com/2011/03/cera-una-volta-lanticorruzione.html

di Gianmarco Atzei

Negli ultimi mesi i commenti dei vari ministri riguardanti l’esigenza di operare dei tagli lineari per mancanza di risorse si sono moltiplicati. Eppure invece di proporre decine di tagli su cultura, istruzione e forze di polizia, basterebbe una sola legge ANTICORRUZIONE!
Facile no!

Eh già, perché i dati forniti da Transparency International (l’organizzazione globale leader nella lotta alla corruzione) sono impietosi :
Ogni anno la corruzione costa al nostro paese 60 MILIARDI DI EURO!! Avete capito bene 120 MILA MILIARDI DI LIRE.


Nella speciale classifica stilata da Trasparency International l’Italia si trova attualmente al 67^ posto (su 178 analizzati), tra Ruanda e Georgia e dietro a paesi come Barbados, Ghana, Samoa e Namibia (per chi non lo sapesse stato che si trova al sud dell’Africa). Rispetto al 2009 siamo scesi di quattro posizioni.
E quale altro risultato si sarebbe potuto ottenere da un governo guidato da un’ imputato (tra l’altro) per corruzione?

Una legge anticorruzione in Italia di fatto non c’è e una proposta anticorruzione è posteggiata con le quattro frecce ormai da un’ anno in Senato. Inoltre le ultime protezioni dal sistema corruzione in Italia sono state abolite nel 2002; indovinate da chi? Da un governo Berlusconi ovviamente. Il quale udite udite ha disciplinato che per punire amministratori o funzionari pubblici o privati scoperti nel modificare documenti contabili in modo da trarne ingiusto profitto a danno di terzi (falso in bilancio) occorre dimostrare che il fatto sia stato commesso con l’intenzione da parte del funzionario di ingannare soci o ente pubblico.

Questo punto è praticamente impossibile da dimostrare e quindi di fatto il falso in bilancio non può essere più perseguito con efficacia in Italia.
Ovviamente i danni conseguenti alla collettività sono gravissimi in un sistema come quello Italiano e sono appunto quantificati in 60 miliardi di euro (il solo pronunciare questa cifra fa sentir male).

Per combattere la corruzione basterebbe la volontà della nostra classe politica e alcune semplici norme quali :
istituzione di pene più severe;
istituzione della custodia cautelare anche per la corruzione;
reintroduzione del reato di falso in bilancio;
istituzione dei pentiti in ambito di corruzione (con la denuncia di un pentito, il pentito stesso potrà ricevere la riduzione dei due terzi della pena);
interdizione perpetua dai pubblici uffici automatica in caso di condanna definitiva per corruzione o per reati ad essa collegati;
istituzione del reato di istigazione alla corruzione (diretta ed indiretta).

Ma chiedere l’istituzione di queste norme ad un imputato per corruzione è veramente impossibile!!!

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum