Prima della struttura...

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Sinceri complimenti,

Messaggio Da Ospite il Mer Feb 09, 2011 8:53 pm

e lo dico davvero Umberto (se vuoi credermi), per la tua età è ammirevole il tuo impegno...proprio per questo io non ti ho MAI dato dell'arrogante od ho inventato offese che mi avresti recato, leggendo invece attentamente le tue argomentazioni e rispondendoti punto per punto.
Permettimi però di dirti che la meritocrazia di cui tanto si parla, invocandola, è anche saper riconoscere quando l'esperienza è o meno sufficiente per dare giudizi così caustici come quelli che hai dato oggi su ideologie od altre esperienze politiche: si può essere in disaccordo, ma SOPRATTUTTO quest'anno che si celebra l'Unità di questo paese è un po' fuori luogo "sputar sentenze" di fallimento, su ciò che ha NEI FATTI STORICI contribuito ad unirci, permettendo a te e me di avere una molto più piacevole (e democratica) vita di tanti altri (come in Iran od in Tunisia, ad esempio...)...bè, io ci andrei moooolto più cauto di quel che hai fatto tu; lo faccio io che penso tu abbia letto l'esperienza anche professionale che ho alle spalle (oltre all'effettiva militanza politica), per cui...non scadiamo sempre nella becera rottamazione che non porta da nessuna parte, dal passato c'è sempre tanto da imparare, per tutti.
Accetta la discussione anche aspra senza arroccarti, ti riconosco il valore dell'impegno e del lavoro svolto...tu riconosci che hai qualcosa da imparare in ogni tuo prossimo (compreso Berlusconi, il PD, i leghisti ed il PDL), qualsiasi siano le sue idee: solo così l'esperienza cresce e le idee diventano forti.
Resto sempre in attesa di cosa fare, Marcello...

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima della struttura...

Messaggio Da Ospite il Mer Feb 09, 2011 9:00 pm

fenik67 ha scritto:quest'anno che si celebra l'Unità di questo paese è un po' fuori luogo "sputar sentenze" di fallimento, su ciò che ha NEI FATTI STORICI contribuito ad unirci, permettendo a te e me di avere una molto più piacevole (e democratica) vita di tanti altri (come in Iran od in Tunisia, ad esempio...)...bè, io ci andrei moooolto più cauto di quel che hai fatto tu

Perchè che cosa avrei detto? Non mi pare di aver mai fatto riferimenti all'Italia se non a qualche condizione di partiti politici Shocked

Senti davvero rileggiti ciò che ho scritto perchè forse tu hai saltato delle parti o hai letto delle cose che non ho scritto.

Accetta la discussione anche aspra senza arroccarti

Io non mi sono arroccato affatto, guarda che hai fatto e detto tutto tu.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Copio/incollo...

Messaggio Da Ospite il Mer Feb 09, 2011 9:23 pm

"Al massimo quella della Lega la considero una buona campagna di marketing camuffata da ideologia"

Vallo a dire a Miglio che appunto ha speso una vita, morendoci, per realizzarla...dillo anche ad un leghista, se vuoi e ritieni nel profondo di rispettare e poterti confrontare con tutti; in ogni caso ti ricordo che esistono 20 MILIONI DI TUOI CONNAZIONALI CHE RITENGONO, a torto od a ragione, DI ESSERE COSA DIVERSA DAL RESTO DEL PAESE (ed a volte non so dargli torto, nel bene e nel male), E SI RICONOSCONO PER QUESTO IN QUEL PARTITO CHE LI HA DI FATTO UNITI, dopo una serie incessante di movimenti autonomisti che li stavano facendo fuggire come Bolzano ora.

"precisiamo Rousseau non lo ammiro, semplicemente condivido le idee illuministiche, ma condividerle non vuol dire che non riconosco il fatto che sono passate e obsolete in gran parte" "Le stesse teorie di Rousseau erano piene di buchi, errori o manchevolezze "

Vallo a dire ad un americano, che proprio come "abitanti delle colonie" ne hanno preso spunto per contrapporsi all'Impero, iniziare una guerra civile e scrivere la costituzione americana (leggiti su Wiki le argomentazioni della guerra dei 7 anni, poi vedrai quanto l'illuminismo ha contato per gli americani, che non mi sembrano OGGI COME ALLORA l'ultima democrazia sul panorama occidentale...)

"La storia dei partiti comunista ne è l'esempio: una continua lotta tra gente che condividevano gli stessi punti comuni, ma con una minoranza che per il semplice fatto di proporre cose diverse dai 'dogmi' del momento veniva marginalizzata, il dogma (che può anche essere un dogma ritagliato su una persona con un culto parareligioso del leader, ed è esattamente quello di cui sta soffrendo attualmente la nostra politica nostrana) si trasforma quindi in uno strumento di lotta di potere (come è stato anche di fatto con il 'terrore' generato proprio dalla rivoluzione francese) all'interno del partito stesso uccidendo qualsiasi discussione interna ed impedendo qualsiasi discussione esterna in quanto se gli altri non condividono i tuoi dogmi sono di fatto degli stupidi che non capiscono nulla, degli eretici da convertire.
O si accetta il dogma o sei fuori e sei un nemico nel senso più pieno del termine."

Ecco, questo vallo a dire SPECIALMENTE ai nostri padri fondatori, che SOPRATTUTTO quest'anno festeggeranno l'Unità d'Italia ricordando la storia COSTITUENTE del PCI ed i valori della Resistenza per cui molti di loro sono morti, anche per te.

Lascio a questo punto al pubblico dibattito decidere se il tuo è stato un rispettoso scambio di idee legittime, una serie di giudizi troppo affrettati e caustici, od un atto di arroganza che chiami invece in altri...per quanto mi riguarda, visto che come dici tu me la canto e me la suono, la discussione per me finisce qui, almeno finchè non ci saranno argomentazioni più "interessanti" per riprenderla.
Buona serata a tutti.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima della struttura...

Messaggio Da Ospite il Mer Feb 09, 2011 9:43 pm

fenik67 ha scritto:"Al massimo quella della Lega la considero una buona campagna di marketing camuffata da ideologia"

Vallo a dire a Miglio che appunto ha speso una vita, morendoci, per realizzarla...dillo anche ad un leghista, se vuoi e ritieni nel profondo di rispettare e poterti confrontare con tutti; in ogni caso ti ricordo che esistono 20 MILIONI DI TUOI CONNAZIONALI CHE RITENGONO, a torto od a ragione, DI ESSERE COSA DIVERSA DAL RESTO DEL PAESE (ed a volte non so dargli torto, nel bene e nel male), E SI RICONOSCONO PER QUESTO IN QUEL PARTITO CHE LI HA DI FATTO UNITI, dopo una serie incessante di movimenti autonomisti che li stavano facendo fuggire come Bolzano ora.

Miglio è stato espulso dalla Lega non dimentichiamocelo...

E tra i miei amici ho anche molti leghisti che sono i primi a dire ciò che dico io e non credo di offenderli (la base della Lega è la prima a criticare la sua dirigenza quando vuole).

Poi i 20 milioni di persone che hanno votato Lega non le vedo... ci sono 20 milioni di abitanti nel nord Italia forse, ma ciò non vuol dire che abbiano votato Lega... io ad esempio sono di Alessandria, famiglia piemontese da generazioni (con ascendenze si narra anche tedesche), ma tra quei 20 milioni non rientro ad esempio e non credo di essere l'unico.

"precisiamo Rousseau non lo ammiro, semplicemente condivido le idee illuministiche, ma condividerle non vuol dire che non riconosco il fatto che sono passate e obsolete in gran parte" "Le stesse teorie di Rousseau erano piene di buchi, errori o manchevolezze "

Vallo a dire ad un americano, che proprio come "abitanti delle colonie" ne hanno preso spunto per contrapporsi all'Impero, iniziare una guerra civile e scrivere la costituzione americana (leggiti su Wiki le argomentazioni della guerra dei 7 anni, poi vedrai quanto l'illuminismo ha contato per gli americani, che non mi sembrano OGGI COME ALLORA l'ultima democrazia sul panorama occidentale...)

Non vado di certo sulla Wikipedia a leggere le motivazioni di una qualche guerra.

Comunque gli americani sono andati per primi un po' oltre a Rousseau guarda a caso. Mai sentito parlare di John Stuart Mill (o di suo padre)? Per non dire di alcuni grandissimi primi presidenti americani che non solo erano grandi statisti, ma anche fini intellettuali che hanno dato un grande sviluppo ed impulso alla scienza democratica.

E poi ho mica detto che ci sputo sopra a quelle idee... vedi che non mi leggi? Dico solo che per quanto siano idee interessanti che hanno contribuito a sviluppare un grande filone del pensiero democratico sono state per l'appunto idee soppiantate e diventate obsolete con l'andare del tempo.

Prima ho anche detto che non vorrei mai una democrazia ateniese, ma ciò non vuol dire che ci sputi sopra: è stato un importante passo della storia dell'umanità, ma per l'appunto è stato un passo, dopo ce ne sono stati degli altri e attualmente non voglio di certo tornare indietro sui nostri passi.



Ecco, questo vallo a dire SPECIALMENTE ai nostri padri fondatori, che SOPRATTUTTO quest'anno festeggeranno l'Unità d'Italia ricordando la storia COSTITUENTE del PCI ed i valori della Resistenza per cui molti di loro sono morti, anche per te.

Senti non solo il PCI ha fatto la resistenza, per fortuna è stato un movimento di popolo nel suo complesso se no col cavolo avrebbe raggiunto qualsivoglia obiettivo... ricorderei il sacrificio della Regia divisione dell'esercito cobelligerante Nembo, ma tanto passerebbe dimenticato lo stesso...

In ogni caso per quanto un partito abbia fatto cose belle ciò non significa che non possa essere criticato, tanto più quando quelle critiche non me le invento, ma è una realtà storica assodata e concordata da storici, studiosi di scienza politica, da ex o anziani appartenenti a quello stesso partito e quant'altro... e poi chi ti ha detto che io parlavo del PCI? Vedi? Non leggi affatto quel che scrivo. Pensa che io mi riferivo a quello sovietico... incredibile vero?


per quanto mi riguarda, visto che come dici tu me la canto e me la suono, la discussione per me finisce qui, almeno finchè non ci saranno argomentazioni più "interessanti" per riprenderla.
Buona serata a tutti.

Bravo, quindi vedi di rientrare in topic perchè sei te che ne sei uscito cominciando ad attaccarmi, a dire che non sai neanche a cosa ti sei iscritto, chiedendo di curriculum e quant'altro.... io infatti sto solo rispondendo ai tuoi post nel caso non te ne fosse accorto....

Quindi evita di andare ulteriormente off topic, che lo sei già fin troppo....

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima della struttura...

Messaggio Da Marco Lucano il Dom Feb 27, 2011 8:22 pm

Non voglio entrare nel merito della discussione..cercando di abbassare i toni mi ricollego a quanto di buono c'è, almeno in partenza.
Maffuci di fatto evidenzia che i partiti coesi e forti hanno una missione o comunque un obiettivo primario o un tratto distintivo.

NOI CE L'ABBIAMO: RIPORTARE LA POLITICA A UNA DIMENSIONE DI ONESTA' E COMPETENZA.
Il nostro tratto distintivo deve essere l'assoluto rispetto per la cosa pubblica.

p.s. Sarà che sono Romano ma ritengo i leghisti un'accozzaglia di buffoni che non sanno nemmeno quello che dicono. Si rifanno a Pontida senza sapere che i comuni lombardi giurarono si contro barbarossa ma giurarono fedeltà al Papa di Roma...Insultano i Romani facendo demagogia su Roma ladrona quando i loro politici sono i primi a usufruire dei benefit dello status di parlamentare e ricoprono indegnamente ruoli quali "ministro della Repubblica" quando nei comizi sputano sullo stato che li tutela...
avatar
Marco Lucano

Messaggi : 120
Data d'iscrizione : 03.01.11
Età : 29
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Prima della struttura...

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum