ForumNucleare.it un altra presa in giro..

Pagina 3 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

archimede/fabio pareto

Messaggio Da archimede/fabio pareto il Ven Gen 21, 2011 6:09 pm

ok umberto,scusa ma non capisco come mai noi abbiamo il nostro nome e certi mettono nomi simbolici,inoltre anche se il programma energia non è stato ancora condensato,cio non vuol dire che quello che è scritto non sia comprensibile,anzi....è per questo motivo che mi sono sentito offeso.è come se non avessi mai postato nulla nel forum energia,seppure abbia asserito di averlo letto....

archimede/fabio pareto

Messaggi : 222
Data d'iscrizione : 10.05.10
Età : 55
Località : albenga

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: ForumNucleare.it un altra presa in giro..

Messaggio Da Ospite il Ven Gen 21, 2011 6:15 pm

Primo c'è liberta per tutti di mettere i propri nickname, solo 150 e membri del CD sono invitati fortemente a mettere i propri nomi in virtù del proprio ruolo, per gli altri soci è un di più, ovviamente se lo fanno tanto di guadagnato, ma se non lo fanno nessuno si lamenta.

Inoltre xyzale (che si è iscritto da poco come socio a maggior ragione) non ha detto di aver letto tutto il forum: ha detto di aver letto la discussione. In ogni caso anche fosse non era un motivo per essere sgarbati, le cose si possono anche far notare gentilmente (fermo restando che allo stato attuale quelle sono tue proposte e non il programma di NDE, la procedura ben la conosci, quindi cerca anche di calibrare bene le parole quando parli di ciò per non far incorrere in errore gli altri, in particolare quando sono nuovi e certi meccanismi, ovviamente, possono non essergli chiari).

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

archimede/fabio pareto

Messaggio Da archimede/fabio pareto il Ven Gen 21, 2011 6:20 pm

capisco il tuo dire come persona che non è nel campo in questione,come hai asserito giustamente ieri al forum delle 21,ma appunto chiedo un po di rispetto per il mio lavoro e codeste tecnologie .a tal proposito spero che si attivbino molti soci ingenieri nel campo energia free energy poichè almeno c è chi puo riconoscerne il valore e portarle avanti assieme a me ,poichè da solo è assurdo senza neppure una lettura competente.

archimede/fabio pareto

Messaggi : 222
Data d'iscrizione : 10.05.10
Età : 55
Località : albenga

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: ForumNucleare.it un altra presa in giro..

Messaggio Da Ospite il Ven Gen 21, 2011 6:27 pm

Senti, nessuno sta mettendo in dubbio il tuo lavoro quindi non vedo dove dovresti offenderti.

Ma anche fosse ciò non vuol dire che chiunque è obbligato a prenderlo come oro colato o che non si possa criticarlo.

Qui ognuno è libero di dire la propria tra l'altro e basta che le cose che vengono dette siano argomentate nella maniera corretta e approfondita e ogni critica/proposta/cosa detta è valida (ti ricordo per l'appunto che la tua idea ad esempio ha avuto anche critiche molto ben formulate sotto il profilo tecnico alcuni mesi fa), inoltre stiamo sviluppando un programma politico, non un esperimento dell'ENEA: una certa capacità può anche essere richiesta, ma non è necessario avere una laurea o essere esperti di fama internazionale.

Ho spesso sentito analisi più intelligenti sulla politica internazionale da parte di chi non ne conosce nessunissima base teorica o storica o giuridica, rispetto a tanti prezzolati a loro detta e a detta dei curriculum che portavano espertissimi... giusto per fare un esempio.

Detto ciò comunque non vedo proprio come xyzale ti abbia potuto offendere, anzi personalmente reputo molto pertinente l'invito che ha fatto (seppur magari superato nei fatti dal fatto che in altri topic si discutesse di quello, ma sarebbe proprio compito di noi moderatori, come lo sei tu su questo forum, indirizzare al meglio e gentilmente i nuovi arrivati mostrandoli cose che magari non hanno visto o letto...).

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

archimede/fabio pareto

Messaggio Da archimede/fabio pareto il Ven Gen 21, 2011 6:37 pm

si difatti ho poi risposto alle critiche e anche chiarite,cosi come ho fatto con il nuovo arrivato.non sapevo che in nome non era obbligatorio per tutti...scusate.cerchiamo comunque di capire bene le soluzioni su basi e con basi scientifiche consolidate,senno creiamo ingiustizia verso di esse...

archimede/fabio pareto

Messaggi : 222
Data d'iscrizione : 10.05.10
Età : 55
Località : albenga

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: ForumNucleare.it un altra presa in giro..

Messaggio Da Ospite il Ven Gen 21, 2011 6:43 pm

ti faccio però solo notare che se le persone non sono pratiche di un argomento e tu gli rispondi con calcoli, termini tecnici, ecc... di certo non convincerai molti della bontà della tua idea visto che quasi nessuno ci capirà qualcosa: un conto la correttezza scientifica e quella rimane ferma e nessuno la tocca, ma le cose si possono esporre in maniera anche più comprensibile per tutti Wink

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: ForumNucleare.it un altra presa in giro..

Messaggio Da Marco Lucano il Ven Gen 21, 2011 7:28 pm

Avv. Antonio Borrasi ha scritto:
La soluzione....
L'Italia è ricca di sole e di vento...immaginate se i tetti di tutte le case fossero coperti di pannelli fotovoltaici....immaginate se tutti i fondi incolti fossero coperti di pannelli fotovoltaici e se su tutte le colline più ventilate fossero presenti impianti eolici...bè si potrebbe tranquillamente fare a meno anche del petrolio statene certi...naturalmente le lobby del petrolio questo non lo vogliono perchè se tutti i paesi (per lo meno quelli della fascia più vicina ai tropici) facessero cosi...oddio la shel la q8 l'agip la esso cosa farebbero? poverine hanno bisogno sempre dei nostri soldi!!! e immaginate che impianti fotovoltaici si potrebbere costruire nel deserto del sahara???? e visto che oramai le auto elettriche possono vantare autonie e prestazioni paragonabili alle tradizionali a benzina....abbiamo veramente bisogno di bruciare petrolio per avere energia???
Altra soluzione è la produzione di canapa...non iniziamo a fare battutacce sulle canne...forse non tutti sanno che l'Italia negli anni 50 era il 2o paese al mondo per produzione di canapa...cosa si può fare con la canapa??? di tutto...Gerard Ford inventò un'auto interamente di canapa (si anche la carrozzeria perchè con la resina si può ottenere un materiale plastico molto più resistente della plastica...cercate informazioni sulla Ford T per documentarvi...c'è anche un video su youtube) ...ma dall'olio di canapa si può anche ricavare un ottimo carburante poco inquinante e che renderebbe lo sfruttamento dei fondi molto redditizio...se poi vi interessa sapere perchè la canapa è stata vietata in tutto il mondo bè anche su questo ci sono video informativi ma vi anticipo che ben poco ha a che fare con l'effetto stupefacente della pianta....in pratica la canapa potrebbe sostituire il petrolio anche per la creazione di materiali plastici e come carburante rendendo l'Italia (paese con esposizione solare e clima ideali per la cultura della canapa)...anzi sopratutto il sud Italia ricchissimo!!!!

Fatemi sapere cosa ne pensate Wink

Tutti speriamo nelle energie rinnovabili. Però prima di scomodare lobby varie bisogna tenere presente che mediamente 1 Joule prodotto con combustibili fossili costa ancora molto meno del suo equivalente prodotto con tecnologie pulite. Il punto è che l'economia non considera voci di bilancio i danni ambientali. Non facciamo qualunquismo!!!
avatar
Marco Lucano

Messaggi : 120
Data d'iscrizione : 03.01.11
Età : 29
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: ForumNucleare.it un altra presa in giro..

Messaggio Da Marco Lucano il Ven Gen 21, 2011 7:30 pm

archimede/fabio pareto ha scritto:http://www.ok-ambiente.com/2009/09/10/volkswagen-lancia-ecoblue-le-mini-centrali-elettriche-a-metano/ http://video.google.com/videoplay?docid=-4299197541761034052#docid=7785149275674305332 elettrolizzare un litro d acqua a 700 volts,400 watts e 350 khz mediante un oscillatore modulabile,significa permettere la reazione elettrolitica di ossidrogeno gassoso da acqua potabile,senza impiegare 3000watts,poichè la vibrazione o risonanza dovuta all oscillatore di frequenza nel liquido,permette che la reazione avvenga piu rapidamente e ottimizzandola con soli 400 watts.ovviamente gli elettrodi sono due cilindri coassiali di acciaio inox 316 microforati,in modo da ottimizzare lo scambio della reazione liquido e correnze oscillata.i cilindri sono rispettivamente di codeste dimensioni,diametro cilindro interno cm 5,4 cm x altezza 10 cm. diametro cilindro coassiale esterno cm 6,o,x altezza pari a 10 cm.microfori a tappeto da circa 2,5 mm cadauno equidistanti pari misura.i due cilindri sono tenuti equidistanti ed isolati elettricamente fra loro mediante 2 oring di gomma agli estremi....l ampolla è un comune serbatoio da filtro idrico da casa/villa da 1,5 litri.usando due perni d acciaio saldati ai rispettivi cilindri/elettrodi,che escano da lato superiore in modo da alimentare la cella elettricamente.un foro di connessione da 2 cm in alto gia compreso nell ampolla filtro idrico va chiusa,mentre l altra va usata per utilizzare il gas ossidrogeno per alimentare un motore a scoppio senza inquinare

Scusa ma l'efficienza di questo apparato? La sua affidabilità? Sembra funzionare in linea teorica..ma la teoria è una cosa, la pratica un' altra!
avatar
Marco Lucano

Messaggi : 120
Data d'iscrizione : 03.01.11
Età : 29
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: ForumNucleare.it un altra presa in giro..

Messaggio Da Ospite il Ven Gen 21, 2011 7:50 pm

Marco Lucano ha scritto:

Tutti speriamo nelle energie rinnovabili. Però prima di scomodare lobby varie bisogna tenere presente che mediamente 1 Joule prodotto con combustibili fossili costa ancora molto meno del suo equivalente prodotto con tecnologie pulite. Il punto è che l'economia non considera voci di bilancio i danni ambientali. Non facciamo qualunquismo!!!

Quello dei costi delle nuovi fonti di energia tra l'altro è un problema affrontato, seppur solo di striscio in quanto non è quella sede opportuna, nel programma di politica europea.

é palese che per farle avere successo devono essere rese maggiormente competitive (per il sistema del mercato non basta dire: sono belle e non inquinano, come dicevi giustamente nelle voci di bilancio non si considerano i danni ambientali, se non quando generano un danno economico immediato e diretto, cosa molto rara, non si può non considerare questo aspetto se si vuol passare dalle parole ai fatti), sia dal lato produttivo (aumentando la domanda e contestualmente la produzione dovrebbero scendere i costi, penso ad esempio a quelli di produzione del singolo pannello), sia dal lato tecnologico (nuove tecnologie che riducano i prezzi di produzione o che aumentino l'efficenza del sistema ad esempio).



Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

archimede/fabio pareto

Messaggio Da archimede/fabio pareto il Ven Gen 21, 2011 8:57 pm


archimede/fabio pareto

Messaggi : 222
Data d'iscrizione : 10.05.10
Età : 55
Località : albenga

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: ForumNucleare.it un altra presa in giro..

Messaggio Da Dario De Vita (iRad) il Sab Gen 22, 2011 4:11 am

Lo scorso 11 dicembre 2010, presso la miniera d'uranio Somair in Niger oltre 200.000 litri di fanghi radioattivi sono fuoriusciti da tre piscine lesionate riversandosi nell'ambiente. Una catastrofe radioattiva nel silenzio.
cito il blog No censura - articolo
In Africa pochi giorni fa è accaduta una vera e propria catastrofe radioattiva nel disinteresse del mondo occidentale che pretende energia "pulita" dall'atomo (che è una contraddizione in termini). Secondo rapporti di ONG e di Greenpeace, proprio in questi giorni di grande spolvero di comunicazione del nucleare italiano, dove al Forum Nucleare Italiano arriva una notizia che fa venire ancora più dubbi sulle centrali nucleari, riprendendo il tema dello spot tv. Difatti, come riporta il blog di Greenpeace, "Il 17 dicembre Greenpeace ha ricevuto rapporti verificati che dallo scorso 11 dicembre oltre 200.000 litri di fanghi radioattivi da tre piscine lesionate si sono riversati nell’ambiente presso la miniera d’uranio Somair".
La notizia è confermata da altre fonti sul web, uno ad esempio:
http://www.fonterinnovabile.com/tag/somair/
Pare che la notizia sia stata diffusa da greenpeace: http://www.greenpeace.it/blog/?p=1739

con la radioattività non si scherza...
avatar
Dario De Vita (iRad)

Messaggi : 797
Data d'iscrizione : 27.04.10
Età : 33
Località : Napoli

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

archimede/fabio pareto

Messaggio Da archimede/fabio pareto il Sab Gen 22, 2011 9:14 am

quoto dario

archimede/fabio pareto

Messaggi : 222
Data d'iscrizione : 10.05.10
Età : 55
Località : albenga

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: ForumNucleare.it un altra presa in giro..

Messaggio Da Ospite il Sab Gen 22, 2011 9:37 am

Ottimo Dario! Avevo sentito di questa notizia, ma non avevo trovato alcuna fonte!

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: ForumNucleare.it un altra presa in giro..

Messaggio Da Marco Lucano il Sab Gen 22, 2011 1:14 pm

Umberto Banchieri ha scritto:
Marco Lucano ha scritto:

Tutti speriamo nelle energie rinnovabili. Però prima di scomodare lobby varie bisogna tenere presente che mediamente 1 Joule prodotto con combustibili fossili costa ancora molto meno del suo equivalente prodotto con tecnologie pulite. Il punto è che l'economia non considera voci di bilancio i danni ambientali. Non facciamo qualunquismo!!!

Quello dei costi delle nuovi fonti di energia tra l'altro è un problema affrontato, seppur solo di striscio in quanto non è quella sede opportuna, nel programma di politica europea.

é palese che per farle avere successo devono essere rese maggiormente competitive (per il sistema del mercato non basta dire: sono belle e non inquinano, come dicevi giustamente nelle voci di bilancio non si considerano i danni ambientali, se non quando generano un danno economico immediato e diretto, cosa molto rara, non si può non considerare questo aspetto se si vuol passare dalle parole ai fatti), sia dal lato produttivo (aumentando la domanda e contestualmente la produzione dovrebbero scendere i costi, penso ad esempio a quelli di produzione del singolo pannello), sia dal lato tecnologico (nuove tecnologie che riducano i prezzi di produzione o che aumentino l'efficenza del sistema ad esempio).



Infatti non bisogna prendersi in giro dicendo che è facile, che si potrebbe dal giorno alla notte...la transizione verso le energie pulite è un processo lungo, difficile e che coinvolgerà il sistema paese a tutti i livelli. E' auspicabile, ma per intraprenderlo occorre lungimiranza, impegno e consensi. Costerà tanto e i frutti si vedranno a lungo-lunghissimo termine.
Per questo io sostengo che il nucleare di per se non è una cosa negativa. Però deve essere affrontato con lo spirito di una soluzione temporanea, non la panacea per tutti i mali.
Poi la questione italiana è diversa per già citati esempi di cattiva gestione e non curanza degli standard di sicurezza.
avatar
Marco Lucano

Messaggi : 120
Data d'iscrizione : 03.01.11
Età : 29
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Ma di che nucleare stiamo parlando?!?

Messaggio Da Nicola G il Dom Feb 06, 2011 10:47 am

Buongiorno a tutti!

Mi sono da poco iscritto a NDE, faccio un ulteriore "atto di fede" perchè nonostante tutto ci tengo al mio paese ed ai suoi abitanti (primo "istinto civico" che si deve avere, a mio parere...).
Ho letto i vostri post e la posizione di NDE sul nucleare, ma mi chiedo: non è che quando si parla di nucleare c'è il solito pregiudizio (dovuto ad un'incolpevole disinformazione di stato): nucleare=uranio=scorie?!?
Vorrei portare alla vostra conoscenza un nucleare REALMENTE PULITO, mai realizzato fin dagli anni '50 per ragioni storiche legate alle superpotenze di allora, per cui vi invito a leggere alcuni articoli di riviste come Wired, non certo accusabili di essere anti-eco:


E' un altro mondo, un altro modo di vedere il nucleare, purtroppo conosciuto a pochissimi come dimostra un ottimo sito su Facebook:


Questo blog peraltro riporta gli articoli della stampa estera che, in maniera scientificamente impietosa, descrivono in giro per il mondo l'efficienza energetica di molti impianti verdi: talvolta sono INEFFICIENTI tanto quanto una centrale nucleare ad uranio!

In più, alcune aziende italiane operanti nel fotovoltaico AD ALTI LIVELLI sono perlopiù sconosciute, ma introducono un nuovo modo di vedere il solare con pannelli a FILM anzichè campi sterminati fissati su strutture di metallo, il che impone, con l'avanzare della tecnologia delle celle, un nuovo modo di vedere l'utilizzo del suolo: non dispendio di territorio, ma utilizzo di superfici esistenti come muri o tetti!

Credo ci sia ancora molto da informarsi, prima di prendere una posizione così netta nei confronti di alcune fonti energetiche...anche perchè in un mondo globalizzato che muta quotidianamente l'energia è tutto, e sbagliare strada vuol dire arrendersi ad economie superiori e più lungimiranti che sanno EFFETTIVAMENTE INVESTIRE E DIVERSIFICARE:



Nicola G
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Integrazione a "Nicola G"

Messaggio Da Ospite il Dom Feb 06, 2011 10:55 am

Ero entrato come ospite "Nicola G", per cui integro i link mancanti in quel messaggio:

http://www.wired.com/magazine/2009/12/ff_new_nukes/

http://www.facebook.com/EnergyFromThorium

http://www.itheo.org/articles/china-announces-thorium-energy-project

Chiedo scusa per la poca dimestichezza con questo forum, rimedierò... Very Happy

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: ForumNucleare.it un altra presa in giro..

Messaggio Da Ospite il Dom Feb 06, 2011 11:24 am

Benvenuto!

Posso assicurarti che la posizione di NDE non è contro il nucleare tout court, come puoi evincere anche da questa (lunga, attualmente è una delle più lunghe in assoluto per numero di post e complessità) discussione.

è contro il nucleare allo stato attuale delle tecnologie, in quanto si costruiranno in Italia impianti di fatto obsoleti quando entreranno in funzione, ci sarà il problema delle scorie, del costo crescente dell'Uranio e via dicendo.

Ovviamente se le tecnologie cambiano e cambiando le tecnologie si risolvono anche molti dei problemi attuali del nucleare (penso anche alla fusione con i vari programmi ITER e sviluppi nostrani ad esempio, ma aggiungerei anche, seppur con qualche riserva, le varie proposte di Rubbia), deve cambiare anche il giudizio, mi sembra una cosa naturale.

cioè, se così non fosse sarebbe come dire di volersi opporre all'uso degli aerei perchè una volta erano di legno, traballanti ed insicuri per il trasporto passeggeri...

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Ora siamo in linea

Messaggio Da Ospite il Dom Feb 06, 2011 12:13 pm

Leggendo le proposte di programma, oltre che alcuni post qui (non tutti, hai ragione...) l'impressione era quella...e purtroppo sai che la prima impressione è quella che conta, soprattutto in politica! Very Happy
Direi quindi che un buon punto di partenza per un programma energetico sia: siamo aperti a QUALSIASI forma di energia che rispetti il territorio, patrimonio di tutti, possibilmente riutilizzando le attuali infrastrutture senza crearne di nuove, ma che sicuramente nel suo intero ciclo risulti efficiente ed efficace nel lungo periodo!
Che ne dite?!?

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: ForumNucleare.it un altra presa in giro..

Messaggio Da Ospite il Dom Feb 06, 2011 12:24 pm

attualmente sto proprio scrivendo la bozza per il programma sulle politiche energetiche partendo dal lavoro fatto sul forum e tutto, spero presto di poterla completare così da poterci poi discutere sopra e correggerla nel dettaglio, ed è proprio quello il concetto che voglio che si capisca.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: ForumNucleare.it un altra presa in giro..

Messaggio Da Chiara il Dom Feb 06, 2011 9:04 pm

nucleare?nucleare pulito,nucleare non pulito a me non interessa ,NO AL NUCLEARE.
Bisogna abbassare i consumi delle utenze private, niente sprechi(diminuire il ns consumismo sfrenato, ma ancora con popoli che muoiono di fame noi buttiamo via ciboe altro), puntare investimenti sull'energie pulite e METTERE IN FUNZIONE QUELLE CHE ABBIAMO GIA'.
"ABBATTERE"PECORARO SCANIO che ha bloccato le pale eoliche a Orte Falconara, In Calabria ...(x l'impatto ambientale!!! a casa !!)
Se noi buttiamo soldi su strutture costosissime che useremo fra 10 anni, necessariamente le risorse saranno limitate per l'energia alternative.
Ma scusate noi nn avevamo uno scienziato che aveva sviluppato un metodo per smaltire le scorie??
ma quanti soldi il ns stato ci potrebbe ricavare se fosse vero?? Solamento smaltendo
avatar
Chiara

Messaggi : 8
Data d'iscrizione : 05.02.11
Età : 36
Località : Campello sul Clitunno

Vedi il profilo dell'utente http://www.facebook.com/#!/pages/La-felicita/167809906597001

Tornare in alto Andare in basso

liberalizziamo l'energia

Messaggio Da Ospite il Mer Feb 16, 2011 7:38 pm

Marcello.DeVita ha scritto:

Prima di tutto ForumNucleare.it non è un vero forum, poichè non si discute con altri utenti porta solo alla fine ad un altro sito newsclear.it. Anche quest'ultimo non è un forum ma semplici commenti..che sono tutt'altra cosa. Ecco quindi la prima bugia, la seconda invece è quest'altra:
Il fatto principale non è l'importanza dell'essere pro o contro il nucleare ma far capire cosa produrrà di benefico per il cittadino italiano ma sopratutto per le sue tasche.

1) La costruzione di nuove centrali farà diminuire i costi delle bollette? Assolutamente no

2) Senza nucleare l'Italia rimarrà senza energia? Assolutamente no, continuerà a comprarla e il cittadino pagherà le bollette a cui è stato sempre abituato

3) La costruzione delle centrali nucleare farà lievitare le bollette? Si assolutamente sarà aggiunto il costo della realizzazione degli impianti e quant'atro

4) Chi ci guadagna dalla realizzazione delle centrali il cittadino? Assolutamente no, ma sempre le grandi multinazionali e i politici con appalti e quant'altro

5) Gli impianti saranno realizzati in breve tempo? Assolutamente no, ci vorrà più di un decennio e come accade molte volte in Italia appalti, subappalti e alla fine avremo un impianto che non andrà mai in funzione sarà costato solo milioni di euro presi dalle tasche dei cittadini italiani

6) La realizzazione degli impianti produrrà posti di lavoro? Probabilmente sì, ma per un tempo determinato con gran numero di assunzioni iniziali, licenziamenti poi e alla fine tanti cassi integrati come avviene in Italia da tempo per le "grandi" imprese

Per adesso mi fermo qui..a voi i commenti in un VERO FORUM in cui si può discutere.
no al nucleare percheè è penalizzante , mentre favorevole alla liberalizzazione del settore Eolico, solare ecc.
Piu incentivi e investimenti per le energie pulite No ad un altra Cernobil. Crying or Very sad

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: ForumNucleare.it un altra presa in giro..

Messaggio Da Ospite il Mer Feb 23, 2011 6:31 pm


Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: ForumNucleare.it un altra presa in giro..

Messaggio Da Marcello.DeVita il Mer Feb 23, 2011 7:07 pm

Bella notizia!
avatar
Marcello.DeVita
Admin

Messaggi : 2672
Data d'iscrizione : 23.04.10
Età : 37
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente http://www.nuovademocraziaeuropea.eu

Tornare in alto Andare in basso

Re: ForumNucleare.it un altra presa in giro..

Messaggio Da Marcello.DeVita il Dom Mar 13, 2011 4:21 pm


Rischio pioggia radioattiva in Giappone:

http://www.leggonline.it/articolo.php?id=111440

Non c'è nessuna ultima tecnologia o ultima generazione di impianti nucleari quando è a rischio la salute e la vita delle persone e di tutto ciò che ci sta attorno.
avatar
Marcello.DeVita
Admin

Messaggi : 2672
Data d'iscrizione : 23.04.10
Età : 37
Località : Roma

Vedi il profilo dell'utente http://www.nuovademocraziaeuropea.eu

Tornare in alto Andare in basso

Re: ForumNucleare.it un altra presa in giro..

Messaggio Da Dario De Vita (iRad) il Dom Mar 13, 2011 4:46 pm

Sarà una bella "mazzata" per i sostenitori accaniti del nucleare, ma lascierei comunque aperto e fruttifero il dibattito interno sulla materia, anche se queste evidenze mostrano la pericolosità eccessiva di questi impianti (e l'Italia ha un forte rischio sismico su tutto il territorio)
avatar
Dario De Vita (iRad)

Messaggi : 797
Data d'iscrizione : 27.04.10
Età : 33
Località : Napoli

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: ForumNucleare.it un altra presa in giro..

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum