Un nuovo modo di fare politica

Andare in basso

Un nuovo modo di fare politica

Messaggio Da William il Ven Ott 22, 2010 7:29 am

La direzione attuale di questo Paese è una deriva populista alla quale non esiste opposizione perchè qualsiasi trasformazione, anche epocale come Tangentopoli, avviene con la logica del Gattopardo di Tomasi da Lampedusa: cambiare tutto per non cambiare nulla. Il carrozzone delle segreterie di partito si avvia cigolando unicamente in occasione delle tornate elettorali, con il circo delle elezioni amministrative dove i candidati affannosamente cercano padrini romani e milanesi in grado di dar forza al loro personaggio e si offrono future poltrone in cambio di aiuto nella ricerca dei sospirati voti. Tante facce sorridenti compaiono sui manifesti, tutti pronti a giurare eterna fedeltà a chi li sceglie. La posta in gioco mica è bau bau micio micio. Un consigliere parlamentare e consigliere regionale guadagna da 12 a oltre 16 mila euro al mese. Poco meno dello stipendio, ma annuale, di un operaio o un portalettere. Senza contare bonus, prebende ed ammenicoli vari capaci di raddoppiare se non triplicare la somma percepita. Ma chi pensiamo possa rinunciare a tutto questo nel nome della democrazia e della pulizia morale? Non scherziamo. La controriforma federalista ha aumentato la possibilità di assunzioni di parenti, consulenze e incarichi esterni senza controllo. Il precariato affonda le speranze dei nostri ragazzi verso un futuro sereno... E poi una legislatura ti sistema per il resto della vita, è sufficiente restare in carica cinque anni per beccarsi un vitalizio fino a 4000 euro. Mica male. La mia vicina di casa ha lavorato 40 anni in sartoria e riscuote mensilmente 780 euro, ma sono solo fatti suoi.
Le regioni sono diventati 20 piccoli staterelli con autonomia statutaria che possono decidere liberamente, fra altre simpatiche cose, anche il numero e le retribuzioni dei consiglieri e dei membri del governo regionale. Per non parlare di tutti gli affari che la politica trascina... La conquista del “federalismo” tanto vantata dalla Lega Nord altro non sarà se non una nuova mano rapace nelle tasche dei cittadini, il finto bipolarismo impersonato dal blocco PDL – PD sta cancellando la politica locale tramutandola in una mazza chiodata in mano ai poteri forti, pronta a calare sulla zucca di chi osa opporsi a cementificazioni selvagge e altri simpatici investimenti. Italia dei Valori è un campo di scontro armato fra cento anime diverse, le forze politiche minori non trovano alcun spazio mediatico per aprirsi alla società. La scomparsa di una sinistra radicale, ma io dico anche di una destra non allineata, ha di fatto cancellato la voce del proletariato. Che esiste ancora pesantemente, anche se adesso la lobotomizzazione mediatica ha fatto diventare chi non viaggia in Mercedes un barbone sicuramente dedito alla delinquenza. Chi non guadagna abbastanza, pur lavorando come una bestia senza più tutele, ormai non combatte più per i propri diritti ma semplicemente si vergogna del proprio status sociale. E diventata una condizione insopportabile non sbattere in faccia al vicino un viaggio ai Caraibi. Anche se questo costa sanguinose rate pagate a gaudenti finanziarie con conseguenti mesi a pane e cipolla. Con questa nuova concezione epicurea indotta dai mass media, logico la politica sguazzi allegramente in un mare senza regole. Basta gettare qualche briciola qua e là per accallappiare festanti portatori della voce dei padroni del vapore. Io credo sia necessario scrollarsi da dosso l’apatia e soprattutto la politica legata ai partiti. Credo dalle ceneri delle forze popolari, dai gruppi di cittadini, dalle migliaia di delusi che non votando fanno solo il gioco di chi credono di combattere debba alzarsi una nuova forza, in grado di calmierare questo inquietante modo di fare politica. Una forza non schiava delle segreterie romane e milanesi, capace di scegliere i propri rappresentanti e non di trovarseli confezionati come un barattolo di cetrioli. In grado di parlare a tutti in modo semplice, senza complicati teoremi filosofici. Cercando senza tregua tutti quelli che non volevano e vogliono accettare di essere pedine in mano a sconosciuti giocatori.Credo a queste tante voci silenziose debba rivolgersi NDE, sfruttando inizialmente la sola voce ancora libera rimasta nel Paese: la Rete. Ma anche andando per le strade, fra la gente, ad ascoltare i problemi veri e farsene portavoce. Certo, occorre la volontà, la capacità di incontrarsi e dialogare. Dividi et imperat è la logica dei forti, uniti e liberi deve essere quella di tutti gli altri. Quella di NDE.
avatar
William

Messaggi : 7
Data d'iscrizione : 11.09.10
Età : 61
Località : Savona

Visualizza il profilo dell'utente http://www.insiemenelmondo.org

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un nuovo modo di fare politica

Messaggio Da Marcello.DeVita il Ven Ott 22, 2010 7:58 am

William leggendo il tuo testo posso dirti che hai centrato in pieno gli obiettivi di NDE e posso anche affermare che la descrizione che hai fatto dell'attuale situazione italiana è condivisa da molti. Noi siamo qui per rendere effettiva quella unità e quello spirito di iniziativa e libertà presente in molti italiani. Sei il Benvenuto in NDE


Benvenuto William
avatar
Marcello.DeVita
Admin

Messaggi : 2672
Data d'iscrizione : 23.04.10
Età : 38
Località : Roma

Visualizza il profilo dell'utente http://www.nuovademocraziaeuropea.eu

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un nuovo modo di fare politica

Messaggio Da Tommaso Carrettoni il Ven Ott 22, 2010 5:16 pm

benvenuto!
avatar
Tommaso Carrettoni

Messaggi : 145
Data d'iscrizione : 29.04.10
Località : nord ovest della provincia di milano

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

e' proprio come dici tu

Messaggio Da MARY1081 il Lun Gen 03, 2011 12:43 pm

Purtroppo la nostra politica, oggi come oggi, non potrà essere cambiata se non dal popolo, ma considero popolo le persone come me, che comprendono (perchè provate in prima persona) le difficoltà delle famiglie, soprattutto di quelle famiglie che si ritrovano indebitati per poter avere uno stile di vita decente, famiglie che hanno lavorato anni interi e duramente che si trovano costretti ad accontentarsi di una pensione minima che a malapena ti permette di mangiare...direi però di fermarmi qui, per il semplice fatto che non ha senso continuare a sottolineare i problemi sociali, economici, finanziari dell'Italia.Ho deciso di metterci un punto e di andare a capo, e allora mi chiedo:quali sono i primi passi?In cosa il popolo può farsi valere?Siamo soltanto dei votanti?Perchè non possiamo avere il nostro partito anche noi?Perchè non dobbiamo avere la possibilità di andare in televisione ed esporre le nostre idee?
Io non seguo la politica e credo di essere anche molto ignorante in merito, ma sono molto preparata ad esporre i cambiamenti che si dovrebbero apportare, a partire dal fisco....per poi arrivare al precariato e alla CARITA'!Vi chiederete cosa c'entra la carità?Ed io vi rispondo:E' il primo sentimento che muove ogni altro sentimento, provare carità oggi è come essere degli stupidi, donare qualcosa ad un vicino lo offenderebbe, ecc...oggi vedo negli occhi delle persone tanta cattiveria, e soprattutto tanto egoismo, i problemi degli altri non ci preoccupano, perchè abbiamo i nostri, ma allora se tutti quanti la pensiamo in questo modo come possiamo cambiare il modo di fare politica?Ci dobbiamo considerare come loro se non riusciamo a pensare prima agli altri e poi a noi stessi.
Ecco quello che penso, trasformare il nostro modo di pensare e soprattutto abbattere le nostre paure; a me piace parlare con il cuore e soprattutto con la consapevolezza di essere una ragazza che fa parte di un popolo, e quel popolo oggi deve riunirsi, non per se' stesso ma per qualcun altro: i nostri figli.(ecco che si ripresenta l'altruismo di cui parlavo).

MARY1081

Messaggi : 2
Data d'iscrizione : 30.12.10

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un nuovo modo di fare politica

Messaggio Da Marcello.DeVita il Lun Gen 03, 2011 5:42 pm

Sono d'accordo con te in molti punti..NDE è qui per questo per dare voce ai cittadini ma anche per farli divenire protagonisti del cambiamento.
avatar
Marcello.DeVita
Admin

Messaggi : 2672
Data d'iscrizione : 23.04.10
Età : 38
Località : Roma

Visualizza il profilo dell'utente http://www.nuovademocraziaeuropea.eu

Tornare in alto Andare in basso

Re: Un nuovo modo di fare politica

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum