Unioni Civili persone dello stesso sesso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Unioni Civili persone dello stesso sesso

Messaggio Da Ospite il Gio Ott 27, 2011 8:31 pm

Salve, sono Niccolò, ho 24 anni e anche io sono deluso dal cattivo andazzo che ha preso la politica in questi ultimi tempi.

Ho letto un pò del programma, ma manca una sezione del programma dedicata all'argomento "DIRITTI CIVILI" che in una società come la nostra, moderna e per fortuna aperta, non devono mancare.

Parlo ad esempio delle unioni tra persone dello stesso sesso oppure di convivenza civile tra due individui, sia omo che eterosessuali.

Iniziative che tendano a riportare l'individuo al centro dell'attenzione e non contro l'individuo, il diritto a scegliersi le cure che ritiene più giuste, secondo la sua coscienza, insomma, un ritorno alla determinazione dell'uomo, un ritorno dell'illuminismo, nel vero senso della parola,


favorevole ai matrimoni civili tra esseri umani dello stesso sesso, [...] per la questione che l'intrusione dello Stato deve essere minima nella vita civile l'estendersi dei diritti e doveri non può che limitarsi al vincolo alto del matrimonio, estendere vincoli di carattere giuridico (diritti e doveri) anche al tema della convivenza invece lo trovo fuori luogo in quanto vuol una intrusione indebita dello stato nella vita dei cittadini, oltre al fatto che molto più terra terra sarebbe una duplicazione (senza doveri nella maggior parte dei casi) del matrimonio civile.


Credo che la risposta data da Umberto sia più che giusta, lo stato non può intrudursi e fare scelte sulla vita privata delle persone, pertanto non può impedire a due persone dello stesso sesso di unirsi civilmente.
Trovo inadeguati istituire dei registri per le convivenze delle persone dello stesso sesso, in quanto rappresentano una forma discriminatoria verso la coppia di persone dello stesso sesso. Inoltre, dovendo essere l'Italia uno Stato laico, non essendo il rito civile di tipo religioso, e quindi non venendo "minata" la libertà di culto religioso, non venendo imposto ad autorità religiose di celebrare matrimoni alle persone dello stesso sesso, anche queste ultime, seppur limitando il proprio dissenso al pensiero, non devono introdursi nelle scelte private delle persone.
Essendo presenti sul territorio Italiano alcuni culti religiosi, seppur minoranze, aperti al matrimonio religioso tra persone dello stesso sesso, dovrebbero essere ufficializzati anche i matrimoni tra persone dello stesso sesso effettuati da questi ultimi.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum